Il Congresso Nazionale AIDI 2024

Passato/Futuro. L’influenza della luce sul cambiamento degli stili di vita

24-25 giugno 2024
Bologna, Palazzo dei Congressi

Le nuove tecnologie Internet of Thing (IoT), di intelligenza artificiale e di design thinking, stanno trasformando radicalmente l’approccio alla progettazione degli ambienti sia interni che esterni e anche il contesto urbano si sta rapidamente evolvendo verso un paradigma digitale. La luce, quindi, si inserisce sempre più in un contesto ampio e in continua evoluzione. In questo scenario cresce la necessità per aziende e professionisti di progettare una luce sempre più efficace, flessibile, dinamica e di alta qualità che si possa tradurre non solo in un maggiore benessere dell’individuo, ma anche dell’ecosistema che lo circonda.

L’obiettivo dell’Associazione con questo Congresso è di creare ed erogare contenuti autorevoli in linea con i cambiamenti del contesto sociale, culturale e tecnologico, comunicando una cultura della luce che sia al passo con i tempi e in grado di affrontare le sfide che questi cambiamenti impongono sempre più al settore.

In linea con la visione che si vuole trasmettere, il Congresso avrà come oggetto quattro tematiche ampie con l’obiettivo di approfondire all’interno di ciascuna di esse argomenti trasversali di grande interesse e attualità, quali l’innovazione, l’intelligenza artificiale, il benessere visivo, ecc.

Le tematiche individuate sono: LUCE E NATURA, LUCE E BENI CULTURALI, LUCE E CITTÀ, LUCE E SALUTE

Comitato Tecnico Scientifico
Laura Bellia, Presidente AIDI
Matteo Seraceni, referente tecnico-scientifico AIDI
Aldo Bigatti, Presidente ASSIL
Barbara Caputo, docente Dipartimento di Ingegneria Automatica e Informatica, Politecnico di Torino
Paolo Di Lecce, Presidente NC CIE Italia
Alessandro Marata, docente di Design Industriale, Dipartimento di Architettura, Università di Bologna
Pietro Palladino, Presidente Onorario APIL
Anna Pellegrino, docente di Fisica Tecnica Ambientale, Dipartimento Energia, Politecnico di Torino
Margherita Suss, architetto e progettista illuminotecnico, GMS Studio Associato
Simona Tondelli, docente di Tecnica e Pianificazione Urbanistica, Dipartimento di Architettura, Università di Bologna
Jean Van Lierde, architetto e light designer, JVL Studio